Condaghe cinguetta

sabato 24 ottobre 2009

Marrazzo dimettiti...

Se... fosse vero direi.

Perchè dovrei essere solidale con Marrazzo?
Marrazzo è un politico eletto dai cittadini del Lazio per governare ed è, oggi, sottoposto a un'inchiesta giudiziaria.
Per me i cittadini, senza primus super pares, sono tutti innocenti fino a prova contraria, e lo sono fino a sentenza passata in giudicato.
Marrazzo di questa situazione non solo è innocente ma vittima, non ricattatore ma ricattato. Eppure deve dimettersi, e subito, senza se e senza ma.
Il PD deve marcare la differenza, deve dire chiaramente: i compagni che sbagliano facciano autocritica!
Marrazzo è andato con una puttana, esattamente come Colui che tutto può è andato con una Escort. Cambiando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia.
Se diciamo che l'Impunibile è indegno di una carica istituzionale perchè la vittima Marrazzo dovrebbe esserne degno? La coerenza non ha colore politico: o sei per una politica che non va a puttane (o almeno non rischia di farsi beccare) o non lo sei.
Certo mi fa molto più schifo Colui che non invecchia mai che a 73 anni si attornia di minorenni, o giù di li, per palpeggiarle, della vittima Marrazzo che va da adulto con adulto.
Eppure la differenza dev'esserci e non può che stare nella ammissione di colpa (politica non morale) da parte di Marrazzo per essere caduto nella condizione di debolezza privata (ricattabile e offendibile) che non si addice ad un rappresentante del popolo nell'esercizio delle sue funzioni.

Marrazzo dimettiti e dimostra che sei una persona per bene e un degno rappresentante di un'altra Italia, lascia a Colui tutto può la disonestà intellettuale, la spocchia del perseguitato, la faccia di bronzo dell'impunito.



Se fosse tutto una montatura direi la stessa cosa espungendo tutte le considerazioni sulle puttane e sperando in un Marrazzo che dica:

Mi dimetto perchè sono onesto e ve lo dimostro!

Nessun commento: