Condaghe cinguetta

martedì 24 agosto 2010

FLI vero partito di destra... e rimanga tale

oggi leggevo Cacciari parlare di terzo polo (casini, fini e montezemolo)...

Futuro e libertà (se non fosse per quel futuro avrei sperato in Giustizia e Libertà) è un partito di destra. Una destra laica, liberale, moderna, antiautoritara, democratica, garantista, liberista, femminista, rivoluzionaria, sociale, europeista, tollerante.
La vera destra che i problemi li affronta con cognizione di causa, nel ferreo rispetto delle regole, nella ferma volontà di usare gli strumenti legali, costituzionali, legislativi per trasformare questo ridicolo sultanato in un paese democratico.

I finiani stanno conducendo una strepitosa guerriglia parlamentare, giornalistica, mediatica. Sono, questi fascisti, i veri antifascisti del 2010. Non aventiniani, duri e coesi, politici e preparati.

L'unica tattica valida, in questa guerra, è quella di colpire e ritirarsi su posizioni sicure. Lo fecero i partigiani, i vietcong...
Contro il nazismo padano che occupale valli del nord e quello nazionale che occupa televisioni, banche, ministeri, comuni e regioni in tutta Italia.

L'unica forma di lotta che può vincere (come fu per il nazifascismo) è la politica, alla clausewitz se serve, con i suoi strumenti di lotta. Cambiare le leggi in parlamento, cambiare la legge elettorale, restituire il potere di scelta al popolo.

Per questo ogni forma è concessa: rimanere al governo, emendare, provocare, colpire e proporre.

Una destra europea è l'unica modo per avere una sisistra europea in Italia. Fini se non altro ci sta provando.

Nessun commento: