Condaghe cinguetta

domenica 21 gennaio 2007

Grazie Fini

è curioso che l’unica promessa che questa maggioranza ha mantenuto, in tutte le sue parti e non arraffazzonata e spacciata come le altre, sia quella del fascista Fini. Evidentemente è l’unico uomo di governo degno di stima, e di rispetto, che ha mantenuto il suo personale patto con i suoi elettori. Certo non si può dire lo stesso degli altri, a partire da bossi con al sua ridicola devoluscion.
Devo dire che nella tristezza che questa notizia provoca, sono contento.
Sono contento perchè è la vittoria nel centro destra di una politica, di una legge non ad personam ma una legge specchio del suo promotore, del suo partito, dei suoi elettori, una legge profondamente sociale (nel senso fascista ma pur sempre sociale), una legge etica da parte di una persona che crede nello stato etico.
Io non credo nello stato etico, ma nello stato minimo, ma rispetto chi credendoci si adopera per attuarlo.
So che ciò vorrà dire qualche preoccupazione in più, ma sono anche abbastanza vecchio da ricordarmi cos’era prima del referendum sulla modica quantità... e come tutti noi sappiamo il proibizionismo è inattuale e inattuabile.
Insomma magari ci fossero stati in italia 5 anni di stato fascista, finiano, democratico e conservatore almeno avremmo avuto qualcosa contro cui combattere, qualcosa a cui contrapporre una diversa visone politica del mondo dell’italia, più liberale, più libertaria, più socialista... ma abbiamo avuto 5 anni di berlusconi e nonostante fini sono stati 5 anni di non politica, di giustizialismo, economicismo, personalismo.
L’unica cosa di cui mi dispiaccio sinceramente è che fini, e tutti noi, sia stato privato del confronto democratico sulla natura della scelta proibizionista, dagli orribili calcoli elettorali di napoleonberluscon, e si sia adottata la pessima tecnica parlamentare del decreto omnibus e della fiducia, Ma si sà a berlusconi piacciono solo le proprie di parole e non può perdere tempo con una questione di tale importanza sociale.

A volte viene voglia di votare Fini che almeno ha un’idea di stato.

07/02/2006

Nessun commento: